Chi sono

Sono una persona con una natura molto semplice, anche se può apparire il contrario, amo la vita, sono positiva, molto sensibile, mi piace sorridere, so godere per le piccole cose, sono eccessivamente paziente, credo nell’uomo e nel rapporto umano. Credo che partire dal recupero dei materiali possa arrivare con effetto domino al recupero dei valori.2016-06-27-photo-00002072Alcuni mi definiscono la Signora con il cappello, i bambini a scuola mi disegnano con il cappello…il cappello ricorre sempre perché in effetti lo indosso sempre prima del resto. Molti cominciano a chiedermi se i capelli sono i miei, pensano che con il cappello possa coprire delle ciocche di capelli finti. No, i capelli sono i miei. Ho sempre amato portarli lunghi perché sono convinta che rappresentino la femminilità, che è un dono prezioso che penso vada conservata ed evidenziata. Il cappello fa parte di me, mia nonna, che ho adorato e che mi ha adorata, mi raccontava che quando avevo due anni, prima di uscire, le chiedevo “ peppello e poppotto” e il mio amore per i cappelli è continuato e continua. Una definizione che mi piace molto dichiara che il cappello serve a proteggere le idee.

Sono una donna che sinceramente non pensava di trovarsi immersa nel progetto “Eccomi! Risali con me” nato nel 2009, di cui sono ideatrice, fondatrice, organizzatrice, lo conduco con gioia, entusiasmo e positività. Il progetto occupa tutto il mio tempo, la mia mente e le mie energie, lo nutro con la forza dell’immaginazione nella quale credo profondamente; senza rendermene conto l’ho applicata fin dai primi passi di questo percorso. Adesso sono più consapevole e posso dirvi che tutto ciò che è avvenuto fino a oggi l’ho sempre visto chiaramente, ricco di dettagli, nella mia mente, prima che si realizzasse. Sono felice del progetto per il quale i bambini e i ragazzi sono i primi destinatari, “i giovani cuori” nei quali confido profondamente!

Sono certa del cambiamento positivo, non posso fare a meno di divulgare il messaggio e di diffonderlo sempre di più!

La storia vera di come è nato la potete leggere cliccando sull’apposito spazio, ma desidero rivelarvi ciò che lo ha generato. E’ stato il grande dolore, il classico male al cuore, l’immenso malessere che covava dentro di me per tutto il degrado materiale e morale constatato soprattutto dopo il rientro in Italia da vari anni vissuti all’estero, in Francia, in Arabia Saudita, quest’ultima un’esperienza particolare, indescrivibile.

E’ molto semplice, il messaggio che diffondo è universale: siamo in un unico cosmo, governato dalle stesse leggi, noi uomini che abitiamo il pianeta Terra, il mondo, siamo esseri unici con i propri gusti, la propria personalità, le proprie idee. Rispettarle reciprocamente conduce alla Pace; il contrario, come accade nel nostro periodo storico, porta inevitabilmente al conflitto. Necessaria è la presa di coscienza che precede ogni cambiamento. Cambiare è facile e rapido richiede solo la volontà personale. Ecco perché presento i 16 simboli delle varie ideologie spirituali: perché ognuno possa ritrovarsi e conoscere l’altro e scoprire, sorprendendoci, che siamo tutti esseri umani che possono e devono vivere in pace con gioia. Credo che ciò sia quello che ognuno di noi desideri e che migliorarci per comprenderlo sia il vero scopo del nostro percorso che chiamiamo vita.

 

PREMIO EUDONNA EROISMO FEMMINILE V EDIZIONE 2016

http://www.eudonna.it/comunicato-stampa/

 

Annunci